domenica 16 febbraio 2014

Torta Vulcano



Torta Vulcano

Introduzione:
Torta Vulcano, di quale vulcano sto parlando!!! Vesuvio, Etna, Pinatubo, Fujiyama o del famigerato Krakatoa… no, niente di tutto questo, il vulcano in questione è il vulcano Elena, mi spiego meglio non il Mount St. Helens che si trova nello stato di Washington, che tra il 20 Marzo e 18 Maggio 1980 causò un disastro. Il vulcano Elena di cui parlo è la Torta Vulcano che prepara la mia graziosa nipote di nome Elena. Ma perché allora Elena ha chiamato Torta Vulcano questo dolce… perché mia nipote mi ha spiegato che ogni volta che la fa, quando la cuoce al centro risulta una crepa, quindi ricorda un vulcano, ma però non causa disastri, a meno che non hai problemi di intolleranza verso qualche ingrediente :-)

Dosi:
per la torta vulcano.

Ingredienti:
  • 3 uova

  • 200g di zucchero

  • 100g di farina

  • 100g di fecola

  • 100g di cacao amaro

  • 100g di burro

  • 1 bustina di vanillina

  • 1 bicchiere di latte

  • 1 pizzico di sale

  • 1 bustina di lievito

  • Tempo di preparazione:
    1 ora e mezza circa

    Preparazione:
    In una terrina sbatti i tuorli d’ uovo con lo zucchero, aggiungi il burro fuso ed intiepidito, la fecola, la farina setacciata, il bicchiere di latte, il cacao setacciato, un pizzico di sale, la vanillina, il lievito ed infine gli albumi montati a neve. Accendi il forno a 180°, imburra ed infarina una teglia dove verserai il composto, inforna a forno caldo per circa 30 minuti. Quando la torta sarà fredda la togli dalla teglia, tagliala a metà e ora la puoi farcire con crema pasticciera. Per guarnirla usa panna montata e tanta tanta ..fantasia!!!

    Consiglio:
    La torta vulcano è davvero speciale, va bene da mangiare al pomeriggio verso le cinque con un buon Tea English. Buone, ricette, a tutti ;-).

    Nessun commento: